Trasporti fermi a Capodanno, DeMa ai lavoratori: “Dimostrate amore per Napoli”

Registriamo una risposta insoddisfacente per il 31 dicembre. Io voglio sperare che all’ultimo minuto ci sia un cospicuo numero di lavoratori che possa assicurare un servizio a tutti i napoletani e ai turisti che è rilevante per ragioni di sicurezza. Sono in attesa di una risposta”. Luigi De Magistris è vistosamente amareggiato per la vicenda Anm. In vista della vigilia di Capodanno, infatti, a meno di cambiamenti dell’ultima ora, non ci sarà alcun prolungamento degli orari di metro e funicolari per la notte del 31 dicembre.

Tutta la città chiede senso di responsabilità e anche un po’ di amore per Napoli. Vediamo – ha detto de Magistris, a margine della presentazione dell’evento di Capodanno – se i sindacati si impegnano. Io più di quello che ho fatto non posso. Noi – ha aggiunto – cercheremo di garantire il possibile affinché il maggior numero di persone si possa recare in piazza Plebiscito e sul lungomare“.

Il sindaco ha poi sottolineato che: “Siamo tutti uniti in questa speranza. Chiediamo ai lavoratori di farlo gratis? Manco per sogno. E’ previsto lo straordinario che viene regolarmente pagato purtroppo registriamo una risposta insoddisfacente delle organizzazioni sindacali che rispettiamo ma non ne condividiamo le ragioni. Che posso dirvi? Perché dobbiamo impedire alle persone di non venire ad una festa di popolo che si terrà prima in piazza e poi sul lungomare a Margellina?

Noi crediamo tantissimo nella rinascita di ANM ma per rinascere tutti devono crederci. C’è bisogno di un segnale forte dall’associazione sindacale e dai lavoratori. Il nostro lo stiamo facendo ma occorre anche che l’altra parte collabori. Queste persone stanno scherzando sulla pelle dei lavoratori quando poi sindaco, lavoratori e azienda devono lavorare insieme e camminare sullo stesso binario.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più