Il “libro sospeso”: l’iniziativa ispirata all’usanza del caffè sospeso

Il "libro sospeso" spopola la nuova iniziativa ispirata alla tradizione napoletana del caffè sospeso

Una delle tradizioni più belle che appartengono alla cultura napoletana è quella del caffè sospeso, che consiste nell’acquistare un caffè in più che viene messo a disposizione di chiunque ne abbia voglia ma che magari non ha la possibilità di acquistarne uno.

Ispirandosi a questa stupenda usanza che giorno dopo giorno si ripropone nel napoletano e che un po’ alla volta sta raggiungendo anche l’Europa, nasce una nuova iniziativa, quella del “libro sospeso“. La prima libreria a sperimentare questa esperienza è la libreria  “Ex Libris Cafè” di Polla, in provincia di Salerno, e si sta ora rapidamente diffondendo.

Anche la Feltrinelli ha deciso di unirsi alle librerie che stanno omaggiando l’antica usanza napoletana del caffè adattandola alle vesti della letteratura, Da mercoledì 23 Aprile, Giornata mondiale del libro, a lunedì 5 maggio le librerie della Feltrinelli inviteranno dunque i cittadini ad acquistare un libro in più per lasciarlo a disposizione di un ‘altra persona. Sarà inoltre possibile scegliere se il destinatario del libro dovrà essere un uomo una donna o magari un bambino lasciando anche un eventuale dedica, i libri “sospesi” saranno difatti etichettati da un bollino colorato che servirà a specificarne il destinatario.

 

Potrebbe anche interessarti