De Magistris: “Baby gang? Mettere in galera un ragazzo di 11 anni è una sconfitta”

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha rilasciato alcune dichiarazioni sul fenomeno baby gang. Le parole del sindaco sono state concesse nel corso di una intervista a Mattina 9, il morning show di Canale 9/7 Gold. De Magistris ha prima parlato della dichiarazione di De Luca sul suggerimento di abbassare l’età punibile: “Con tutto il rispetto per De Luca, decide il Parlamento. Mettere in galera un ragazzino di 11 anni è una sconfitta, credo piuttosto che sia il caso di rafforzare le sanzioni per i genitori che non mandano i figli a scuola.”

Il primo cittadino di Napoli ha poi proseguito parlando del fenomeno baby gang: Le baby gang ci sono sempre state e ci sono in tutto il paese, ma sicuramente è una questione che crea allarme. C’è bisogno di maggior controllo e il ministro Minniti ha accolto la nostra richiesta per un numero maggiore di uomini.

Inoltre la videosorveglianza ha consentito di individuare alcuni ragazzi colpevoli di reati. Ma credo che il problema sia innanzitutto sociale: parlando con questi ragazzi ci si rende conto che c’è un vuoto che viene da contesti familiari difficili.

Potrebbe anche interessarti