Video. Vittime di preti pedofili contro il cardinale Sepe: “Il Papa lo cacci via”

Dopo la recente consegna, alla Diocesi di Napoli, di un faldone che denuncia numerosi casi di preti gay, fuori il Duomo di Napoli si è materializzata una vera e propria manifestazione, un sit in di protesta di due giorni, promosso dall’Associazione “Rete L’abuso“, che ha visto come protagonisti diversi genitori e vittime che hanno chiesto a gran voce giustizia.

Tra questi c’era anche Diego il cui caso è noto per la denuncia mossa contro don Silverio Mura per aver subito abusi, quando era un ragazzo. Diego, come tanti altri, a gran voce hanno chiesto, con tanto di appello a Papa Francesco, le dimissioni del cardinale Sepe, reo, a loro dire, di aver insabbiato i diversi casi denunciati. Queste le sue parole a Le Iene: “Papa Francesco deve cacciare il cardinale Sepe. Perché se si dimette lui è troppo semplice. La Chiesa deve fare una cosa forte, e una volta per tutte deve risolvere la piaga della pedofilia. Altrimenti la giustificano“.

Il caso di Diego venne portato alla luce proprio da un servizio de Le Iene che diedero voce a quest’uomo vittima di abusi, quando aveva 13 anni, per mano del suo professore di religione a Ponticelli. Diego ha sempre sostenuto di aver subìto violenze sessuali per oltre 3 anni, violenze che gli hanno cambiato la vita e che lo fanno soffrire di continui attacchi di panico.

Diego 8 anni fa decise di venire allo scoperto e denunciare tutto alla Diocesi partenopea, ma don Mura, pur sospettato di pedofilia, continuò a insegnare religione ai ragazzini, con tanto di caso archiviato, riaperto solo da qualche settimana su ordine di Papa Francesco.

Per vedere il servizio completo de Le Iene, cliccare qui

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più