Quindici bambini espulsi dall’asilo: non erano in regola con le vaccinazioni

Quindici bambini espulsi perchè non presentavano tutte le vaccinazioni obbligatorie.

E’ successo alla scuola materna “Madonna Assunta” nel quartiere Bagnoli. La preside della struttura avrebbe deciso per un allontanamento immediato dei bambini, così da scongiurare ogni tipo di contagio per i soggetti ancora non vaccinati. Una decisione preventiva che non sarebbe andata giù ai genitori coinvolti che subito hanno deciso di chiarire la vicenda per vie legali.

Come riporta il Corriere del Mezzogiorno, la questione non sarebbe così facile e scontata come presentata dalla preside. I bambini non sono stati “non vaccinati” per scelta dei genitori, ma l’iter delle vaccinazioni obbligatorie sarebbe ancora in atto con i dovuti tempi medici di somministrazione.

A confermarlo è l’avvocato che difende le famiglie dei bambini espulsi, Marianna Corporente: “La preside ha emesso i provvedimenti durante le vacanze di Pasqua e non vuole discutere della situazione, nonostante i genitori abbiano presentato in segreteria il certificato della Asl che attesta che l’iter vaccinale è ancora in corso. Alcuni hanno appuntamenti per le vaccinazioni anche la prossima settimana, altri a maggio. Nonostante questo, la preside ha escluso i bambini”. 

In difesa della Preside coinvolta c’è da dire che la sua scelta sarebbe stata dettata dalla mancata presentazione di questi genitori delle certificazioni vaccinali, che secondo il decreto introdotto dalla Lorenzin dovevano essere consegnate entro il 10 Marzo. Ma la scelta della Preside sembra essere azzardata ed esageratamente cautelativa, perchè il piano vaccinale dei 15 bambini è stato presentato, quindi la volontà dei genitori di rispettare le norme è evidente. Spetterà al Tar decidere sul da farsi.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più