Universiadi, 28 milioni di euro per Napoli: un anno di tempo per spenderli

Napoli work in progress in vista delle prossime Universiadi 2019. Una pioggia di milioni sarà investita nella città partenopea. Quest’oggi è stato approvato il piano di interventi per le prossime gare universitarie. Il commissario Luisa Latella ha firmato il decreto relativo agli interventi, tenuto conto dei piani e dei programmi già approvati. A Napoli saranno effettuati interventi per circa 28 milioni di euro.

Come riferisce la Repubblica, tali interventi sono volti anche all’acquisizione di servizi e beni connessi alla manifestazione. Il decreto, come previsto dalla Legge Finanziaria 2018, è stato trasmesso ai ministeri dei Beni Culturali e delle Infrastrutture e alla presidenza del Consiglio dei Ministri. Napoli e gli impianti sportivi si rifaranno il look: importanti interventi sono previsti per gli impianti che ospiteranno gare e allenamenti delle Universiadi.

Tra le strutture coinvolte ci sono: il Palavesuvio, lo stadio San Paolo, la piscina Scandone, il Palabarbuto, il centro polifunzionale di Soccavo, il circolo del Tennis Club Napoli, lo stadio Caduti di Brema, il Cus di Napoli e il Pala Dennerlein. Inoltre saranno fatti lavori anche al Parco Virgiliano, e al lungomare caracciolo per le gare di vela. Al Palavesuvio sono previsti due interventi per un investimento complessivo di 7 milioni:

Il primo riguarda gli interventi infrastrutturali per la sistemazione del Palaindoor della struttura, con durata dei lavori per 8 mesi; il secondo è per interventi infrastrutturali e per la sistemazione della palestra, con durata dei lavori per 4 mesi. Per quanto riguarda la casa del Calcio Napoli, il San Paolo, sarà fatto un investimento di più di 6 milioni di euro.

Gli interventi saranno i seguenti: sistemazione della pista di atletica, con durata dei lavori per 12 mesi; riqualificazione degli impianti, con durata dei lavori di 4 mesi; istallazione dell’impianto audio, con durata dei lavori di quattro mesi. Per quanto riguarda la piscina Scandone sono previsti interventi infrastrutturali per un totale di 6 milioni. Gli interventi previsti sono 2: la sistemazione dell’impianto e della vasca warm up della piscina, con la durata lavori di 5 mesi.

Per la casa del Cuore Napoli Basket, il PalaBarbuto, sono previsti interventi infrastrutturali per 1.667.000 euro (8 mesi). Per quanto riguarda il centro polifunzionale di Soccavo gli interventi hanno un costo complessivo di poco superiore al milione di euro per una durata di 6 mesi. Anche il circolo del Tennis Club Napoli sarà interessato da un costo complessivo di 622.000 euro, durata quattro mesi.

Interventi anche allo Stadio Caduti di Brema: oltre 1 milione di euro. Palazzetto e piscina del PalaDennerlein lavori per 3 milioni. Per la sistemazione della Mostra con la piscina e tre padiglioni, destinati alla competizioni e all’allenamento di judo, sono stati destinati in totale 2.726.000 di euro. Per tutti questi interventi i tempi di lavoro variano dai 6 agli 8 mesi.

Nell’impianto di tiro a segno nazionale destinato alle gare e all’allenamento 450mila euro per la durata di 6 mesi. Infine al Parco Virgiliano sono stati previsti interventi per 868mila euro per la durata 6 mesi.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più