Video. A Napoli “Una semplice verità”: un cortometraggio contro l’omofobia

Presso la Casina Pompeiana, alla Riviera di Chiaia, è stato presentato il cortometraggio “Una Semplice Verità“, tratto da una storia vera e girato sull’isola di Ischia. Le immagini, prodotte dalla dal RVM Entertainment, raccontano la storia di una donna di 35 anni che decide di rilevare alla propria famiglia la sua omosessualità, ma ne ricava solo una reazione violenta dal padre e dai fratelli.

Maria, interpretata da Giulia Montanarini, allora si reca dalla Polizia per sporgere denuncia, dove viene ascoltata, insieme al padre da un commissario donna, interpretata da Cinzia Mirabella che ha anche scritto e diretto il cortometraggio. Durante l’interrogatorio, però, emerge che il commissario è proprio la donna di cui Maria è innamorata.

Alla presentazione, moderata da Claudio Finelli, responsabile cultura dell’Arcigay nazionale e da Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli, hanno partecipato anche Pietro De Silva e Giovanni Allocca, presenti nel cast, il produttore Gaetano Agliata.

I temi trattati dal corto sono due: l’omofobia e il coming out, che ancora oggi è difficile da affrontare. Quindi, il film vuole essere anche uno sprone per i ragazzi che non riescono a rivelare la propria omosessualità“, ha spiegato la regista.

Di seguito il trailer del cortometraggio:

[youtube height=”360″ width=”100%”]https://www.youtube.com/watch?v=FNkh1f9THYA[/youtube]

Potrebbe anche interessarti