Video. Napoli, bus incastrato dalle auto in sosta selvaggia: traffico paralizzato

Napoli – Il problema del traffico attanaglia ogni metropoli, e la città partenopea non fa eccezione. La causa, spesso, è dovuta al grande numero di auto che circolano in strada e, soprattutto, nel modo in cui gli automobilisti parcheggiano la propria vettura. Questa mattina delle auto in sosta selvaggia, in via Chiatamone, hanno letteralmente incastrato un bus turistico, paralizzando il traffico per oltre mezz’ora.

«Ennesimo blocco totale della circolazione provocato dall’ennesimo parcheggiatore abusivo che fa sostare le auto in modo selvaggio e dal suo “cliente” incivile e strafottente. Anche questa volta è toccato a via Chiatamone dove un pullman pieno di turisti spagnoli è rimasto letteralmente incastrato tra le auto in sosta provocando un ingorgo durato almeno mezz’ora. In questa strada dove negli ultimi tempi c’è stata addirittura una sparatoria va fatta urgentemente un’opera di bonifica frontale».

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, nei giorni scorsi, ha consegnato in Prefettura e al Comandante della polizia municipale di Napoli, un dossier preparato con le denunce arrivate nell’ultimo anno alla pagina Facebook Io odio i parcheggiatori abusivi fondata insieme al consigliere comunale Marco Gaudini e a Gianni Simioli de La radiazza.

«Purtroppo, come ci ha ricordato il comandante Ciro Esposito, i mezzi a disposizione per contrastare i parcheggiatori abusivi sono pochi e servirebbero nuovi interventi legislativi per poter combattere davvero questa piaga», ha aggiunto Borrelli per il quale «in attesa di nuove leggi, però, è necessario intensificare comunque i controlli per ridurre il numero di parcheggiatori».

«Con il dossier che abbiamo presentato abbiamo elencato le strade dove il fenomeno è più frequente e anche i parcheggiatori più pericolosi e ora ci aspettiamo interventi concreti», ha concluso Borrelli.

LEGGI ANCHE
Colpi di pistola tra la folla: panico sul Lungomare di Napoli

Potrebbe anche interessarti