Omicidio sindaco di Tecalitlan: forse è collegato alla scomparsa dei 3 napoletani

Dietro la morte del sindaco di Tecalitlan, Victor Diaz, potrebbe esserci l’ombra della malavita locale e un collegamento con la sparizione dei tre uomini napoletani. Come si legge su Il Mattino, tra le piste seguite dalla polizia federale ci sarebbe proprio quella che collega i due episodi.

Un primo indizio che fa pensare ad un collegamento tra la sparizione dei tre napoletani è l’esecuzione dell’omicidio del sindaco: un agguato in stile militare condotto con l’uso di armi pesanti. Probabilmente non si tratta di un omicidio politico.

Inoltre, il sindaco Diaz non aveva denunciato nessuno nel periodo precedente alla sua uccisione, è difficile dunque pensare che poteva essere minacciato da qualcuno. Una cosa strana è successa, però, il giorno prima dell’agguato, quando su facebook aveva postato una foto dell’automobile di suo fratello con i finestrini sfondati. Anche in questo caso nessuna denuncia era stata presentata per quanto accaduto.

Fausto Mancilla, procuratore federale dello stato di Jalisco, ieri ha dichiarato alla stampa che si seguono diverse piste. Per quanto riguarda un possibile collegamento tra la sparizione dei tre napoletani e l’omicidio del sindaco di Tecalitlan non ha nè confermato nè smentito la possibilità.

Sulle indagini relative al rapimento e sparizione di Raffaele e Antonio Russo e Vincenzo Cimmino, Mancilla ha rivelato che nei prossimi giorni potrebbero esserci novità.

Potrebbe anche interessarti