Napoli, famiglie arcobaleno: registrati gli atti di nascita dei figli di 9 coppie gay

Immagine di repertorio

Verranno registrati ufficialmente quest’oggi gli atti di nascita dei figli e delle figlie di nove famiglie omogenitoriali a Napoli. La cerimonia si terrà nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, alla presenza del sindaco Luigi de Magistris. “Un riconoscimento che si inserisce nel solco di quanto già sancito dalla Corte di Appello di Napoli e dai Tribunali di Pistoia e Bologna, fortemente voluto dal sindaco e da tutta l’amministrazione“, spiega il Comune in una nota.

L’obiettivo di questo riconoscimento è quello di “sostenere i diritti delle persone e, in particolare dei minori, abbandonando un concetto di filiazione basato sul solo dato biologico e genetico – si legge ancora nella nota – e cercando di tutelare tutte le famiglie con atti amministrativi che siano al tempo stesso precisi e ben definiti gesti di civiltà giuridica“.

Interverranno, oltre al primo cittadino, l’assessore Alessandra Sardu, la delegata Simonetta Marino, l’avvocato Francesca Quarato dell’associazione Famiglie Arcobaleno.

Potrebbe anche interessarti