Turista stuprata da tre studenti, spuntano i messaggi: “Mi è sembrato ti piacesse”

Sarebbe stata violentata da tre studenti universitari, conosciuti ad una festa. La protagonista di questa vicenda è una ragazza inglese di 18 anni, a Napoli ospite di una famiglia per un’esperienza di studio “alla pari”. I fatti risalgono allo scorso marzo. Dei tre ragazzi coinvolti, due sono accusati di stupro di gruppo. L’altro, invece – che prima si era soccorso di aiutare la ragazza, per poi abusare di lei – “solo” di violenza sessuale.

I giovani hanno un’età compresa tra i 19 ed i 21 anni. Sono originari di Torre del Greco e Vico Equense, tutti di buona famiglia. La vittima ha testimoniato ieri dinanzi al giudice, raccontando l’orrore vissuto quella notte. A rafforzare la veridicità del racconto della giovane, anche la testimonianza di uno degli agenti di vigilanza del locale di via Mezzocannone.

Ma non solo. Ci sarebbe anche un referto ospedaliero (per un’ecchimosi al seno) stilato poche ore dopo le violenze subite dalla giovane. Infine, ci sarebbe anche uno scambio di messaggi su Whatsapp. Uno degli accusati avrebbe scritto “mi è sembrato che ti piacesse“. I tre indagati, adesso, rischiano di finire in cella.

Potrebbe anche interessarti