Napoli, finisce agosto e torna la movida selvaggia tra schiamazzi e odori nauseanti

Napoli – Finite le vacanze estive la città torna a popolarsi. E con il ritorno alla base di residenti, giovani e studenti, termina anche la quiete e la serenità di tutti coloro che vivono nelle zone napoletane che richiamano più movida e vita notturna.

Da quanto si apprende dalla denuncia del Comitato per la quieta pubblica, il primo weekend di settembre è stato disastroso. Rumori molesti, grida, musiche ad alto volume oltre l’orario consentito e odori nauseabondi. Inutile il tentativo dei residenti di barricarsi in casa per cercare pace e silenzio. Il casino era troppo forte e assordante.

Ormai la situazione è insostenibile. Perché nonostante la legge abbia cercato di contenere e controllare, con limitazioni e ordinanze, gli schiamazzi notturni, nessuno li rispetta. Soprattutto nel centro storico di Napoli, zona preferita dai giovani per trascorrere i sabato sera.

Ecco perchè l’8 settembre i residenti hanno deciso di riunirsi all’uscita della metropolitana lato Girolamo Santa Croce, in via Salvator Rosa. L’incontro avverrà alle 12:00 e tutti indosseranno un fazzoletto bianco al polso. E in questa occasione verranno esposte le questione e i problemi causati dalla movida.

Ovviamente nessuno vuole costringere i ragazzi e la nuova generazione a non divertirsi. Ma semplicemente è un dovere di tutti rispettare le regole e le leggi inerenti alla quiete pubblica e al rispetto dei residenti.

Potrebbe anche interessarti