Video. Brambilla: “Napoli accoglie e seduce, ho goduto più qui che a Milano”

E pace fu tra Gianluca Brambilla ed i napoletani…forse. A seguito delle accuse razziste rivolte a Napoli che tanto polemiche hanno suscitato, l’imprenditore milanese ha visitato pochi giorni fa il capoluogo partenopeo. Invitato da Umberto De Gregorio – che prima aveva minacciato di querelarlo – quest’ultimo gli ha fatto conoscere alcune delle bellezze gastronomiche e culturali di Napoli.

Ripresi dalle telecamere di Agorà, De Gregorio e Brambilla hanno dapprima visitato i vicoli del centro storico della città. Tra una sfogliatella ed un cuoppo di fritture di pesce, l’imprenditore ha avuto modo di dialogare con qualche napoletano, tra sfottò sulla sua altezza (“Ma lei è troppo alto per essere napoletano, di dov’è?“) e qualche critica.

Poi, davanti ad un piatto di spaghetti, spiega perché ha accettato l’invito di De Gregorio: “Nell’antropologia napoletana è prevista una capacità di accoglienza, seduzione ed amore incredibile. Per questo ho detto vengo io a Napoli e non tu (De Gregorio ndr) a Milano, perché sapevo che avrei goduto di più. A questo LINK il servizio di Agorà.

Potrebbe anche interessarti