Tangenziale, continua il salasso ai napoletani: il ministero dà ragione ai Benetton

Tangenziale di NapoliNapoli – Sulla questione inerente al pedaggio della Tangenziale di Napoli si è espresso il ministero dei Trasporti, che attraverso una nota firmata da Vincenzo Cinelli, direttore generale per la Vigilanza sulle concessioni autostradali del ministero dei Trasporti gela letteralmente il Comune di Napoli. Nella nota, si spiegano i motivi per i quali l’obolo di un euro non può essere modificato, fino al nuovo rinnovo della concessione previsto nel 2037.

Ma purtroppo non finisce qui, perché sulla questione arriva anche un’altra cattiva notizia, che riguarda l’esito negativo alla richiesta da parte della Polizia municipale a Tangenziale di esentare dal pagamento del pedaggio le auto dell’Infortunistica stradale che passano sull’autostrada urbana per motivi di servizio.

Come riportato da Il Mattino, Nino Simeone, presidente della commissione Infrastrutture spiega: “Avevamo chiesto al ministero di verificare, nell’ambito della riorganizzazione delle concessioni autostradali annunciata dal ministro Toninelli, la possibilità di abbassare il pedaggio, visto che a seguito di una commissione del 14 settembre con i vertici di Tangenziale, abbiamo appreso che una quota significativa degli incassi (sembra il 35%) è versata ad Anas, Ministero e Mef, invece di essere reinvestita su Napoli. La risposta è negativa e i napoletani per altri 15 anni subiranno quest’iniquità. Mentre altre tangenziali come quella di Salerno sono gratis”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più