La meningite stronca giovane di 22 anni: settimo decesso a Napoli da inizio anno

meningiteUn nuovo caso di meningite ha portato alla morte di un 22enne. Il ragazzo, originario di Casalnuovo, è morto ieri sera all’ospedale Cotugno di Napoli, dove era stato ricoverato in rianimazione.

Dall’inizio dell’anno si siano verificati già altri sei decessi, su quattordici casi, per un totale di sette morti. Il 50% di mortalità è un dato preoccupante, soprattutto se si pensa che ad incidere sono stati soprattutto i tempi di diagnosi. Infatti, la meningite è curabile solo se viene individuata nelle sue fasi iniziali.

Nel caso specifico, il 22enne veniva da due giorni di febbre alta e due ricoveri in altrettanti ospedali: uno di Napoli e uno di Acerra. A riferirlo è Il Mattino. Come detto, il giovane è la settima vittima causata dalla meningite in questo 2018. L’ultimo era stato un uomo di 46 anni di Portici, ma non vanno dimenticati i casi anche di bambini piccolissimi come una bambina di poco più di un anno, deceduta a gennaio, e un’altra di sette mesi, morta a marzo.

Potrebbe anche interessarti