L’altra Napoli, a spasso con NarteA tra antropologia e urbanistica

nartea

Domenica 18 maggio 2014 l’Associazione Culturale NarteA con il patrocinio del Comune di Napoli presenterà due appuntamenti alla scoperta di un altro volto della città di Napoli, ovvero quello meno conosciuto ma più sontuoso.

Le visite guidate teatralizzate condurranno i partecipanti alla scoperta di luoghi e storie che appartengono alla tradizione e all’evoluzione di una città in cui coesistono tracce di epoche e di stili diversi.

Alle ore 10,30 da piazzia Bovio (appuntamento al Caffè Pomodorino) partirà l’itinerario “Racconti dal Risanamento”: “Organizzata in collaborazione con il Comitato per la tutela e salvaguardia di Piazza Bovio, mostrerà luoghi e storie legate allo “sventramento”, quando fu posta la prima pietra del Risanamento a Napoli, all’ubicazione dell’antica fontana di Nettuno poi rimossa, fino alla costruzione della stazione della metropolitana dell’arte fermata Università. Riprendendo le parole di Benedetto Croce, “poco ritroveremo dell’antico aspetto, perché nuova è gran parte delle sue fabbriche”: non sempre bastano i racconti per ricordare la storia di una città, una parte è spesso oscurata o semplicemente sottovalutata. A volte, quella parte viene sperduta o surrogata da luoghi comuni, da giudizi superficiali, dalla superstizione: eppure il volto di Napoli è un mosaico raffinato, che è stato calpestato e alterato nel corso del tempo […]”

Alle ore 11,00 invece, prenderà il via da piazza Dante “Facimmece ‘a croce: Napoli e i suoi Altarini”: “In tutti i quartieri partenopei ci sono piccoli templi, semplici luoghi di culto, che cambiano col succedersi delle epoche. Passeggiando per Napoli, si possono contare un vasto numero di “altarini” che portano con se vicende di vicoli e d’antropologia: NarteA ha voluto ideare una visita guidata teatralizzata ad hoc per ritrovare queste radici, ancora resistenti. Le edicole votive, in gergo “altarini”, si rivelano come una vera e propria caratteristica partenopea: questi “tempietti” sparsi per Napoli sono fondamentalmente simboli cari di culto […]”

Quota di partecipazione: 10 euro
Per info e prenotazione obbligatoria: 3397020849 – 3346227785

Potrebbe anche interessarti