La Normale di Pisa si trasferisce a Napoli: i corsi partono nel 2019

Nel 2017 il rettore della Scuola Normale di Pisa ha annunciato la volontà di voler ubicare una succursale a Napoli, attraverso l’intesa con il rettore dell’Università di Napoli Federico II, Gaetano Manfredi.

Lo scorso anno, infatti, si pensava a corsi sperimentali a partire da novembre 2018, ma a causa di burocrazia e mancanza di fondi, tutto è slittato al prossimo anno. Ora un emendamento presentato nella legge di bilancio stanzia 91 milioni fino al 2025: si parte con poco più di 8 milioni per il 2019.

La Scuola si chiamerà «Scuola Normale superiore meridionale» e non andrà a sostituire la storica sede centrale di Pisa, ma farà da succursale al sud.

Per tre anni verranno istituiti dei dottorati a numero chiuso, focalizzati su materie scientifiche ed economico-finanziarie, presso i locali della Federico II e con la collaborazione dell’ateneo partenopeo.

Alla fine della sperimentazione si deciderà se la scuola potrà andare avanti da sola e con strutture proprie, oppure se il progetto dovrà essere ripensato.

Oltre ai dottorati a numero chiuso, il progetto, se non da subito, prevederebbe anche corsi di laurea magistrali.

Potrebbe anche interessarti