Ai funerali di don Antonio l’abbraccio tra suo figlio e quelli del rapinatore

Poco prima dell’inizio dei funerali di Antonio Ferrara, salumiere morto durante un tentativo di rapina, c’è stato un incontro significativo: suo figlio Pietro ha abbracciato Antonio, il figlio del rapinatore. I funerali si sono tenuti questa mattina nel quartiere di Montesanto, celebrati dal parroco don Michele Madonna che, durante l’omelia, ha reso pubblico il momento di riconciliazione.

Un piccolo miracolo“, “un esempio da seguire“, lo ha definito don Madonna, con Antonio, 46 anni, che ha chiesto perdono alla famiglia Ferrara, dopo che il padre si è costituito nel pomeriggio di ieri alla Polizia.

Un momento toccante che ne ha anticipato uno altrettanto commovente che ha visto Francesco, altro figlio della vittima, pronunciare parole struggenti in ricordo del padre. Don Antonio, così come tutti lo chiamavano, ha perso la vita giovedì scorso quando, a poco dalla chiusura della sua storica salumeria, ha subito un tentativo di rapina.

Durante la colluttazione con il rapinatore, però, il 64enne si è sentito male, accasciandosi a terra: furono inutili tutti i tentativi di soccorso, nonostante la vicinanza del vicino Vecchio Pellegrini.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più