Napoli, poliziotto interviene contro un rogo di rifiuti: cercano di strangolarlo

Escrementi - Ospedale San Giovanni Bosco di NapoliNapoli – Un poliziotto è stato aggredito e picchiato perché è intervenuto contro un rogo di rifiuti. Il fatto è avvenuto a Poggioreale, in via Nuova del Campo, dove cinque persone hanno dato fuoco a plastiche, cassette e rami come scarti della vendita di fiori. Tra di loro c’è un minorenne.

Il poliziotto, fuori servizio, è intervenuto mostrando il tesserino per fargli spegnere le fiamme ma è stato assalito. Gli aggressori sono riusciti perfino a sottrargli la pistola. A quel punto l’uomo ha chiamato i Vigili del Fuoco per spegnere l’incendio, dato le fiamme restavano vive e l’aria era irrespirabile, oltre che tossica.

L’arrivo di alcuni colleghi, invece, ha evitato il peggio: il poliziotto è stato soccorso e portato all’ospedale San Giovanni Bosco: per lui ferite e contusioni alla testa e agli arti, con segni da soffocamento sul collo.

Un’aggressione inqualificabile ai danni di un tutore della legge che, seppur non in servizio, cercava di difendere i cittadini e l’ambiente dall’ennesimo reato posto in essere da chi se ne frega del territorio e della salute propria e degli altri.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più