Napoli, non paga il parcheggiatore abusivo: trova l’auto tutta rigata

Napoli – I parcheggiatori abusivi non hanno più vita facile. Se prima era molto sporidici i casi di “ribellione” degli autisti, negli ultimi si fanno sempre più frequenti, anche a costo di rimetterci una rigatura o un’ammaccatura sull’auto.

“I parcheggiatori abusivi gli hanno chiesto 5 euro per posteggiare l’automobile in piazza San Luigi. Si è rifiutato di pagarli e al ritorno ha trovato la carrozzeria rigata”. La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e dal consigliere comunale del Sole che Ride, Marco Gaudini. “Il caso – spiegano Borrelli e Gaudini – ci è stato segnalato da un commerciante napoletano che ha provveduto a denunciare il fatto alla polizia. Siamo di fronte all’ennesima prepotenza da parte di questi delinquenti che si sentono padroni della città. Spesso vengono coperti da un substrato sociale che non capisce quanto grave sia la loro attività. La vittima ha chiesto le registrazioni della telecamera di sorveglianza di un locale vicino, vedendo la sua richiesta respinta in maniera categorica. I comportamenti omertosi non fanno altro che giovare a questi criminali che, in molti casi, sono legati a vario titolo alla criminalità organizzata”.

“Non è accettabile in un contesto civile che un automobilista sia costretto a pagare degli estranei per evitare che la propria vettura venga danneggiata. Ci conforta che oramai sono sempre di più le persone che si rivolgono alle forze dell’ordine per denunciare”.

“Oramai la misura è colma – concludono Borrelli e Gaudini -. Non aspettiamo altro che i decreti attuativi della legge che prevede l’arresto. Solo così sarà possibile estirpare dalle nostre città un fenomeno così odioso”.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più