Napoli, picchia il medico dopo la visita a casa: denunciato

medicoMedico della guardia medica viene picchiato a casa di un paziente. Il fatto è avvenuto sabato notte, quando il medico, in servizio alla guardia medica Soccavo-Pianura, è stato picchiato dopo aver svolto la visita per la quale era stato allertato.

A diffondere la notizia è l’Ordine dei Medici di Napoli, con un comunicato a firma del presidente Silvestro Scotti. IL medico, dopo l’aggressione, si è recato presso il pronto soccorso, per farsi refertare, prima di denunciare il suo aggressore.

«La violenza sui medici di continuità assistenziale (ex guardia medica) – dice Scotti – ha raggiunto un nuovo preoccupante livello, qualcosa che a memoria non si era mai visto prima in Campania, se non in termini di aggressioni verbali». «L’Ordine – continua – è disponibile ad affiancare il collega anche per l’assistenza giudiziaria come sempre in questi casi, non lasceremo solo nessun collega rispetto ad atti che offendono i profili stessi della missione di assistenza propri di qualunque medico».

Dietro l’aggressione ci sarebbe una risposta non gradita dalla moglie dell’aggressore, ma i colleghi del medico fanno sapere che l’uomo è «uno che ha nel suo essere mite ed empatico verso il paziente alcune delle proprie
migliori doti».

L’Ordine, intanto, oltre ad esprimere vicinanza, denuncia: «È incredibile che ormai i medici debbano lavorare nel terrore anche quando assolvono ad assistenza domiciliare. È preoccupante che i violenti si sentano tanto sfacciatamente forti da non aver timore ad aggredire neanche se già consapevoli di poter essere identificati e denunciati, oltretutto creando i presupposti perché si complichi la risposta domiciliare da parte di medici che a quel punto si sentono in condizioni di insicurezza anche in quell’ambito».

Potrebbe anche interessarti