Don Manganiello, prete anticamorra: “Stato assente, mafie ammortizzatori sociali”

Il prete anticamorra Aniello Manganiello, da tutti conosciuto a Napoli come Don Manganiello, ha rilasciato una serie di dichiarazioni a Foggia durante una manifestazione contro la mafia. Il prete che opera a Scampia è un faro di legalità in una zona di Napoli attanagliata dalla criminalità organizzata.

Con le sua associazione sul territorio “Oratorio Don Guanella” offre un luogo sicuro dove praticare sport e coltivare la passione per il calcio. Il prete è da sempre in primo piano nella lotta contro la camorra e ultimamente ha partecipato anche ad una marcia contro le bombe ed il racket delle estorsioni.

Queste le sue parole: Le mafie diventano ammortizzatori sociali. Diventano la risposta, soprattutto al Sud, ai bisogni primari delle persone; cosa che lo stato non fa. Sono qui per dire ai giovani di scendere per strada e riprendersi il proprio territorio. Continuare ad avere paura e non denunciare vuol dire rinunciare alla propria libertà.”

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più