Conosce il “principe azzurro” in chat: lui la picchia e la fa prostituire

Napoli – Ancora un caso di violenza sulle donne: era costretta a prostituirsi dall’uomo che amava. La triste storia arriva da Ponticelli e riguarda una giovane donna che era convinta di aver trovato il “principe azzurro” e invece si è ritrovata a fare i conti con un violento. I due si erano conosciuti via social e tutto sembrava filare liscio, ma dopo un certo periodo l’uomo, 35 anni, ha iniziato a malmenare la giovane, chiedendole continuamente dei soldi.

Violenze fisiche e verbali che si sono protratte fino a ieri quando la Polizia ha tratto in arresto il 35enne a Mugnano. La donna non riusciva a soddisfare le continue richieste di danaro e il suo aguzzino ha pensato bene di farla prostituire. L’uomo, ha così deciso di iscriversi ad un portale online dove si organizzano incontri, dove vendeva letteralmente la ragazza per alcuni incontri intimi.

Pertanto, l’uomo è stato tratto in arresto con l’accusa di  maltrattamenti in famiglia, estorsione e sfruttamento della prostituzione. La donna, che veniva minacciata spesso anche con un coltello a serramanico (poi sequestrato), è stata ritrovata a Ponticelli con diversi segni di violenza sul corpo.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più