Conosce il “principe azzurro” in chat: lui la picchia e la fa prostituire

Napoli – Ancora un caso di violenza sulle donne: era costretta a prostituirsi dall’uomo che amava. La triste storia arriva da Ponticelli e riguarda una giovane donna che era convinta di aver trovato il “principe azzurro” e invece si è ritrovata a fare i conti con un violento. I due si erano conosciuti via social e tutto sembrava filare liscio, ma dopo un certo periodo l’uomo, 35 anni, ha iniziato a malmenare la giovane, chiedendole continuamente dei soldi.

Violenze fisiche e verbali che si sono protratte fino a ieri quando la Polizia ha tratto in arresto il 35enne a Mugnano. La donna non riusciva a soddisfare le continue richieste di danaro e il suo aguzzino ha pensato bene di farla prostituire. L’uomo, ha così deciso di iscriversi ad un portale online dove si organizzano incontri, dove vendeva letteralmente la ragazza per alcuni incontri intimi.

Pertanto, l’uomo è stato tratto in arresto con l’accusa di  maltrattamenti in famiglia, estorsione e sfruttamento della prostituzione. La donna, che veniva minacciata spesso anche con un coltello a serramanico (poi sequestrato), è stata ritrovata a Ponticelli con diversi segni di violenza sul corpo.

Potrebbe anche interessarti

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy