Sequestrati 4.000 litri di gasolio di contrabbando tra Torre Annunziata e Caivano

Maxi sequestro tra l’Oplontino e il Napoletano da parte dei militari del dipendente Gruppo di Torre Annunziata della Guardia di Finanza.

I militari hanno effettuato due diverse operazioni durante le attività di controllo economico sistematico nel territorio.

Sequestrati 4.000 litri di gasolio, un motopeschereccio e due auto-cisterne.

La prima delle operazioni ha avuto come scenario un’area destinata al parcheggio di motrici per il trasporto di container nel Comune di Caivano, in provincia di Napoli.

La pattuglia della Compagnia di Torre Annunziata ha sequestrato una normale autovettura modificata dall’istallazione, dietro ai sedili anteriori, di una cisterna metallica contenente 1.000 litri di gasolio di contrabbando.

Nello stesso posto, la medesima pattuglia ha sequestrato altri 1.000 litri di gasolio di contrabbando conservati nel serbatoio di carburante di un container.

La seconda operazione è stata invece effettuata dal Nucleo Mobile dello stesso reparto nel Porto di Torre Annunziata.

Altri 1.000 litri di gasolio di contrabbando sono stati sequestrati nel momento in cui da un motopeschereccio venivano trasferiti in una normale autovettura anch’essa munita di cisterna metallica come la sopracitata della prima operazione.

Per le autorità giudiziarie competenti sono cinque i responsabili dell’accaduto, tra cui un extracomunitario di origine indiana su cui incombe l’aggravante della mancanza di permesso di soggiorno.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più