Video. Shen Wu Academy, premiata la scuola napoletana di Kung Fu tra le migliori d’Italia

La scuola Shen Wu Academy di Qi Xing Tang Lang Quan, situata in Via Fosso S. Stefano 18 nei pressi del Liceo scientifico Galileo Galilei, venerdì 22 febbraio a Palazzo San Giacomo, ha ricevuto un premio (una medaglia) da parte dell’assessore allo sport Ciro Borriello, che nel conferire tale riconoscimento, ha detto: “Questa medaglia l’abbiamo data agli olimpionici, l’abbiamo data a tutti coloro che rappresentano Napoli nello sport e oggi la diamo anche a voi”.

Tale medaglia è stata conferita proprio per dare un riconoscimento alla palestra che, con umiltà, porta avanti dei grandi valori; ma soprattutto dà dei grandi insegnamenti ai ragazzi, facendo fare loro esperienze che si porteranno nel cuore per tutta la loro vita e che li aiuterà a crescere e ad essere più forti (non solo fisicamente).

Come ha detto Borriello durante la premiazione: “A noi piace questa parte dello sport, quella che insegna a stare insieme”. Il maestro Giuseppe Polito ha fondato la Shen Wu Academy nel 2013 e attualmente insegna lo stile tradizionale del Kung Fu ad adulti e bambini nella suddetta palestra. Ha ottenuto numerose vittorie e ha ricevuto molti premi tra cui un encomio pubblico come migliore atleta napoletano nel kung fu tradizionale da parte del sindaco Luigi de Magistris nel 2015.

Durante la premiazione di venerdì, oltre al motivante e a tratti commovente discorso da parte del maestro Giuseppe Polito, è stato lasciato spazio anche ai ragazzi della palestra che hanno messo in atto una breve esibizione, trasformando magicamente per pochi minuti la regale sala di Palazzo San Giacomo in una palestra.

Persino i più piccoli hanno eseguito tutte le mosse in maniera impeccabile nonostante la presenza dell’assessore allo sport, una figura che avrebbe potuto intimorirli.

«La cosa più importante in assoluto – afferma il maestro Giuseppe Polito – è che i giovani devono credere in loro stessi e devono imparare che nulla gli è vietato e nulla gli è impossibile. Con la propria forza di volontà si può raggiungere qualsiasi obiettivo, compresa la paura di combattere, la paura di partecipare ad una manifestazione o di parlare in pubblico. Le discipline marziali, nello specifico il wushu Kung fu, sicuramente aiuta in tutto questo perché cerca di far uscire fuori quella forza che i cinesi chiamano “ la forza di un drago” per far sì che si possa affrontare al meglio la vita. Perché la vita comunque ti può buttare giù, ma l’importante è sempre riuscire a rialzarsi».

L’assessore allo sport Ciro Borriello ha voluto premiare questa palestra, affermando: “Io ne premierei una al giorno di queste iniziative ma soprattutto lo sport fatto attraverso questi ragazzi per me è un modo in più per dire ‘sono orgoglioso di essere assessore allo sport di questa città’. Da qui si vede proprio la bellezza dello sport. Perché lo sport non è quello che vediamo in televisione, ricco, strapagato; lo sport è questo: l’insegnamento dei valori, lo stare insieme. Questo è il motivo per cui premierei una scuola di disciplina sportiva al giorno. Quindi sono stato ben contento di accettare questa cosa, tant’è che li andrò poi a trovare e lo faccio con grande piacere».

Inoltre Borriello ha anche espresso qualche considerazione anche per quanto concerne l’evento delle Universiadi«Abbiamo in campo questa importante manifestazione che sono le Universiadi; luglio si avvicina e quindi saremo ben lieti di affrontare questa sfida come città, come regione e soprattutto cercare di essere pronti, il che non è facile perché siamo partiti un po’ con dei ritardi su tutte le attività, però i cantieri vanno avanti e l’organizzazione funziona. Questo è un evento sportivo straordinario e noi come città dobbiamo essere pronti, quindi è un obiettivo non mio ma è un obiettivo proprio della città e della regione, dunque siamo contenti di aver accettato questa sfida e di portarla avanti».

Di seguito, il video completo della cerimonia di premiazione:

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più