Ripartono i lavori di via Marina: “Entro il 30 settembre sarà tutto completato”

Dopo l’ultimo arresto dei lavori di via Marina, per false fatturazioni e frode fiscale, ripartono le attività. Il responsabile del procedimento del cantiere Massimo Santoro, riferisce che entro il 31 marzo verranno completate le opere funzionali. Invece, entro il 30 settembre l’intero lavoro sarà concluso, fino a via Pazzigno”. Tutto ciò è affiorato dalla riunione in Commissione Mobilità, regolata dal consigliere Nino Simeone, che ha ascoltato le ultime affermazioni di Santoro.

Quindi, i lavori si prolungano sempre di più. I problemi riscontrati durante i lavori sono tanti, come la inadempienza con la prima ditta affidataria dei lavori e il rifiuto di altre ditte di adempiere ai lavori. Lo scorso 28 settembre Massimo Santoro, ricostruendo l’iter, ha affidato i lavori ad un ultima ditta. Dopo il conseguimento delle certificazioni, sarà stipulato il contratto per l’appalto da 5,2 milioni di euro, la cifra restante da impiegare.

Altresì, gli accertamenti tecnici e contabili sulle opere di via Marina sono state già completate. Nelle more del contratto della nuova ditta affidataria, invece, ci sono due consegne sotto riserva di legge, sia per la sicurezza del cantiere sia per il ristabilimento dei requisiti per riprendere i lavori. Massimo Santoro assicura che “le opere funzionali al 31 marzo prevedono il completamento della corsia centrale di via Marina e la possibilità di assicurare il passaggio di autobus, filobus e tram. Al 30 settembre 2019 tutto il lavoro sarà concluso”.

Nino Simeone, ribadisce che in giornata “si comincerà su via Amerigo Vespucci. Entro il 31 marzo verranno ultimati i lavori di riqualificazione. Sulle corsie laterali e sulla corsia centrale riattiveremo il servizio di trasporto pubblico tramviario con la messa in servizio dei 20 tram Sirio e dei 14 tram storici”.

“Mezzi perfettamente funzionanti – aggiunge Simeone – ma che da troppo tempo sono fermi in deposito. Garantiranno i vecchi quanto fondamentali collegamenti tra la zona orientale, la stazione centrale ed il cimitero di Poggioreale. La zona orientale con piazza Municipio che nella primavera 2020 dovrebbe collegare con piazza Vittoria e piazza Sannazaro e la linea che ricollegherà via Marina con la stazione centrale fino a piazza Nazionale”.

Il cantiere di via Marina, ormai, danneggia da anni l’immagine del capoluogo campano. Questa volta i lavori si concluderanno realmente o l’ennesimo impedimento rallenterà i lavori?

Potrebbe anche interessarti