Piazza del Plebiscito: accordo Mibac e Comune per lo spostamento delle griglie

Piazza del Plebiscito - Napoli - Italia

NAPOLI – L’epopea delle griglie di Piazza del Plebiscito potrebbe essere giunta al capolinea. In seguito all’incontro di ieri a Roma, nella sede del Mibac, tra i tecnici del Comune di Napoli e i tecnici del Ministero dei Beni Culturali, sembrerebbe essersi trovato un accordo per per la realizzazione delle camere di ventilazione della futura stazione Chiaia della Linea 6 della metropolitana di Napoli.

La soluzione sarebbe quella di spostare di qualche metro le griglie, dall’aerea sottostante il colonnato della Basilica di San Francesco di Paola, verso il Palazzo Reale (all’altezza del Gambrinus). Il progetto prevede l’utilizzo degli spazi sotterranei già scavati alla fine degli anni ’80 per l’incompiuta Linea Tranviaria Rapida.

La proposta è appoggiata sia dal Mibac, sia dal Comune, vista la possibilità di realizzare le griglie senza la necessità di scavare nuovi spazi sotterranei nell’emiciclo di Piazza del Plebiscito. Nei prossimi giorni i tecnici daranno il via alle verifiche per accertare la possibilità di tale soluzione.

Soddisfazione per Attilio Auricchio, capo di gabinetto del Comune di Napoli che ha dichiarato: «Il ministro Bonisoli aveva auspicato una soluzione utile che mettesse d’accordo le parti. Il sindaco Luigi de Magistris, nonostante fossimo vincitori di due ricorsi al Tar, è stato disposto a collaborare. Lo spirito con cui siamo andati alla riunione è stato quello di eliminare il contenzioso. Cerchiamo di venire incontro alle linee di tutela del ministero che ci vedono sensibili, proviamo a immaginare una soluzione che può essere utile a loro e venga incontro anche alle nostre esigenze. La griglia verrà posizionata nella parte bassa della piazza».

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più