A Barra “La Primavera è Donna”: «Possiamo risorgere, non solo in campagna elettorale»

Questa mattina a Barra, quartiere della periferia di Napoli, si è tenuto l’evento La Primavera è Donna, manifestazione dedicata alle donne giunta alla sua terza edizione. Noi di VesuvioLive.it eravamo presenti e vi raccontiamo la giornata. In Piazza De Franchis, piazza principale del quartiere, sono stati allestiti degli stand con varie attività per i bambini: laboratorio di carta pesta, di pittura, cartattack con materiali di riciclo. L’evento è stato organizzato dall’associazione culturale Passione Infinita con le figure di Peppe Lamagna e Vincenzo De Micco.

Erano presenti la banda musica del progetto ‘Suona, balla e cammina‘, la scuola di ballo Team Riccio di Anna Esposito, un gruppo musicale e la scuola di Judo. L’evento è iniziato con la banda che ha allietato i presenti con dei brani, successivamente si sono esibiti i gruppi e le coppie della scuola di ballo Team Riccio. Il gruppo musicale ha interpretato diversi brani della canzone napoletana dedicati alle donne e la scuola di Judo ha messo in pratica una dimostrazione di difesa personale per le donne.

Alle donne presenti è stata donata una fresia come simbolo. Alle donne che si mettono in mostra sul territorio, oltre alla fresia, è stata regalata una pergamena.

All’evento sono intervenuti diversi esponenti anche della politica del quartiere. A prendere la parola per prima è Anna Riccardi della fondazione Famiglia di Maria: “Non potevamo che essere baciati dal sole stamattina Barra ha bisogno del sole e dei sorrisi dei bambini. Noi siamo qua con la fondazione Famiglia di Maria che si trova a San Giovanni a Teduccio. Facciamo attività con i ragazzi dai 6 ai 16 anni. Barra non può risorgere solo in campagna elettorale, se vogliamo farla risorgere ci dobbiamo mettere la faccia e impegnarci tutti“.

Intervenuto anche uno dei responsabili dell’associazione Passione Infinita, Peppe Lamagna: “Grazie a tutti per la partecipazione. La manifestazione è dedicata alle donne a cui abbiamo regalato un simbolo, una fresia, in particolare a chi si occupa del territorio. Viva le donne“. Presenti anche le suore Madre Claudia Russo Povere Figlie della Visitazione e a prendere la parola è stata Suor Pasqualina: “Noi accogliamo i giovani da tanti anni, siamo a Barra da tantissimo tempo. Ringrazio tutti per questa manifestazione“.

Anche Roberta Scognamiglio, dell’associazione Nives, è intervenuta ed è stata omaggiata della fresia e della pergamena: “Grazie per l’ospitalità. Noi apriremo la nostra associazione qui a Barra il 12 maggio al piano terra del comune. Abbiamo un gruppo di 22 ragazzi diversamente abili che ci aiutano a scoprire e valorizzare il territorio. Ci sono tante cose belle e dobbiamo stare insieme per portare avanti il territorio“. E infine la consigliera comunale Tina Formisano: “È un’emozione vedere il quartiere che si mobilita. Sono originaria di Barra e tutti noi dobbiamo darci da fare per il territorio“.

IL VIDEO DELL’EVENTO

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più