Primo Maggio, tutti pazzi di Napoli: folla incontenibile per le strade della città

lungomare turisti

Un altro Primo Maggio con botto a Napoli. La città ormai da diversi anni registra numeri considerevoli in termini di presenze turistiche, ed in occasione delle varie festività, disseminate lungo l’arco dell’intero anno, si riempie di visitatori che giungono da ogni parte d’Italia, d’Europa e del mondo.

Ieri sono stati letteralmente presi d’assalto i luoghi simbolo: ai Decumani, sul Lungomare ed in generale in tutto il centro storico si faceva fatica anche a camminare. Affollatissimi sia il concerto del Primo Maggio, sia i principali musei cittadini con il Museo Archeologico e il Museo di Capodimonte a fare la parte del leone, grazie alle pregevoli mostre su Canova e Caravaggio che hanno messo numerose persone in fila all’esterno delle strutture.

Napoli si conferma quindi una città molto appetibile, eppure bisogna dire che l’organizzazione dell’accoglienza dei flussi turistici, seppure abbia fatto passi in avanti sostanziali, non è ancora ai massimi livelli. A cominciare dall’ordinanza plastic free sul Lungomare entrata ieri in vigore, ma non rispettata dagli ambulanti che hanno venduto bibite in bottiglie e bicchieri monouso. In linea generale, si percepisce una insufficiente presenza delle forze dell’ordine, ma questo è un problema ormai vecchio che il Comune non può risolvere da solo.

Potrebbe anche interessarti