Agguato a Napoli, de Magistris: “Preghiamo per la bimba, siamo sconvolti”


Preghiamo per la piccola bimba che lotta per la vita al Santobono“. Così il sindaco Luigi de Magistris, in una nota, ha commentato la sparatoria avvenuta ieri pomeriggio in pieno centro a Napoli. Si sarebbe trattato di un agguato di camorra ad un pregiudicato di 31 anni di San Giovanni a Teduccio. I proiettili esplosi da due sicari all’indirizzo dell’uomo, però, hanno raggiunto una donna e la sua nipotina.

E sono proprio le condizioni della bambina a destare ansia e preoccupazione. Un proiettile ha perforato un polmone della bambina, attraversandolo da destra a sinistra per poi conficcarsi nelle costole. Il sindaco de Magistris ha così commentato l’accaduto: “Preghiamo per la piccola bimba che lotta per la vita al Santobono perché colpita da un proiettile di un vile criminale indegno di appartenere all’umanità. Il pensiero e la preghiera del popolo napoletano sono con il cuore per questa innocente creatura. Siamo sconvolti, Napoli si stringe attorno alla famiglia“.

Potrebbe anche interessarti