Napoli, ragazza investita sbatte la testa a terra: l’ambulanza arriva dopo 28 minuti

Nella notte, nel quartiere avvocata di Napoli, più precisamente in via san Sebastiano, è stata investita una giovane donna da uno scooter.

La donna, in seguito ad un violento impatto sul marciapiede ha riportato numerose ferite al volto. Aiutata fortunatamente da un gruppo di ragazzi che si trovavano nelle immediate vicinanze, hanno atteso insieme l’arrivo dei soccorsi.

L’ambulanza pare sia arrivata dopo 28 minuti, dato allarmante che deve farci riflettere sull’importanza della tempestività, che in certe situazioni, il primo soccorso debba avere.

Tanti sono i casi in cui si perde la vita proprio perché ci sono ritardi delle ambulanze.

Pino De Stasio, consigliere della II municipalità interviene: «Capita che di notte una ragazza venga investita da un motorino, capita che venga soccorsa da un gruppo di ragazzi lì presenti, capita che un’ambulanza arrivi dopo 28 minuti, ma, a casa non torno tranquillo perché quel motorino è ancora in giro per la città».

Parole dure ma vere, che ci spaventano, tante sono le circostanze in cui si è vittime della strada, tanta è la paura, ma poche, pochissime le possibilità che questi balordi vengano fermati.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più