L’appello dei Neoborbonici: “Le TV locali parlino di più di cultura napoletana”

Nuovo appello dei Neoborbonici, questa volta rivolto alle TV locali. Gennaro De Crescenzo, Presidente del Movimento Neoborbonico, chiede che nei palinsesti siano più presenti la storia e la cultura napoletane, un modo per diffondere e proteggere la napoletanità e le eccellenze partenopee.

“Gentili responsabili delle tv locali napoletane e campane, da anni la nostra città e la nostra regione sono raccontate dai media nazionali in maniera negativa o distorta, da anni (tranne che in rare occasioni) le nostre bellezze, la nostra grande cultura e la nostra storia greca, latina, araba, normanna, sveva, angioina, spagnola e borbonica viene ignorata per far posto, come dimostrano anche recenti ricerche universitarie, alla cronaca nera o al folclore.

“La colpa, però, forse non è (solo) dei media nazionali. È colpa nostra se non abbiamo mai parlato nelle nostre tv della lingua e della letteratura napoletana (Cenerentola è nata qui ma nessuno lo sa). È colpa nostra se nelle nostre tv non difendiamo le nostre tradizioni o se magari continuiamo a trasmettere vecchi film di “camorra e violenza” (come se non bastassero le fiction nazionali).

“È colpa nostra se non conosciamo i primati del passato e del presente e se non valorizziamo le nostre (tante) eccellenze industriali, artigianali, artistiche e anche sportive (il Napoli, tra esse, “affidato” troppo spesso a giornalisti lontani da Napoli e contro il Napoli).

“Potrebbe essere un merito nostro, invece, se dessimo ai nostri ragazzi una mano a ricostruire le loro radici e a trovare un nuovo orgoglio e se davvero vogliamo il riscatto futuro della nostra terra e non vogliamo che Napoli e la Campania diventino per sempre il deserto che stanno diventando.

“Il nostro riscatto può passare anche per tv locali che elaborino e realizzino un progetto (a costo zero) legato alla nostra storia e alla nostra cultura dando anche un occhio al marketing e al successo che riscuotono tutte le volte che qualcuno le racconta…
A vostra (gratuita) disposizione
Movimento Neoborbonico, Napoli.

Qualche idea…
1) Brevi video sulla storia di Napoli e sui suoi siti di interesse storico-artistico-culturale
2) Insert-pillole con interventi su storia&orgoglio (i primati delle Due Sicilie)
3) Corsi brevi di lingua e letteratura napoletana
4) Approfondimenti su realtà industriali, imprenditoriali, artigianali, artistiche e culturali con eventuali sponsorizzazioni
5) Approfondimenti periodici sulle attività culturali a Napoli e in Campania (cinema, concerti, teatro, eventi, sagre, premi letterari)
6) Corsi di formazione e progetti di Scuola/Lavoro per le professioni della tv (giornalisti, operatori, tecnici)”.

Potrebbe anche interessarti