De Luca al flash mob del Pellegrini: “All’imbecille di camorrista faremo muro”

Ieri, 27 maggio 2019, si è tenuto il il flash mob per disarmare la camorra all’ospedale Pellegrini. Tutti hanno risposto all’ondata di violenza che ha colpito la struttura ospedaliera. “Disarmiamo la camorra, si leggeva su uno degli striscioni esposti per il flash mob. Tutti erano al policlino per dire no ai clan.

Al pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini, ancora, si scorgono i i fori dei proiettili del killer, esplosi il 16 maggio 2019, gambizzando un ragazzo. L’evento, che ha riunito molti, tra cui operatori e politici, è stato organizzato dai sindacati. Altresì, era presente anche il presidente della Regione Vincenzo De Luca, che ha riferito alla giornalista Giuliana Covella del Mattino: “Vogliamo ringraziare il personale medico e infermieristico che lavora in trincea e non si fa intimidire”.

De Luca, in seguito, chiarisce: “A qualche imbecille di camorrista  faremo muro e non li faremo accostare a quest’ospedale”. Il presidente della Regione spiega che bisogna, anche, “rivendicare la dignità della sanità campana di fronte a campagne di aggressione mediatica che si ripetono, oscurando il fatto che è tra le prime in Italia”. Napoli, giorno dopo giorno, si fa sentire, non rimane più ai margini.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più