Entro Natale Napoli cambia volto: mai più gazebo al Centro Storico

Entro Natale il Centro Storico di Napoli cambierà, finalmente, il suo volto: non ci saranno più gazebo, teloni per proteggere dal sole turisti e cittadini che si prestano a sedere nei tanti bar di Napoli. Le piazze, attraverso un nuovo arredo urbano, saranno più curate ed uniformi. La presentazione ufficiale del progetto del Comune, in collaborazione con la il dipartimento di Architettura della Federico II e Camera di Commercio, guidata da Ciro Fiola, si terrà la settimana prossima.

Un’innovativa svolta ambientale, ma soprattutto estetica, che migliorerà la qualità degli spazi urbani. La Camera di Commercio, attraverso questo progetto, mette a disposizione delle borse di studio. Fino ad un massimo di 25.000 Euro saranno bandite al Dipartimento di Architettura. I giovani architetti della Federico II, con il coordinamento del Comune di Napoli e della Soprintendenza, ridisegneranno i dehors delle attività di ristorazione all’aperto. Infatti, l’obbiettivo del nuovo piano di lavoro è individuare gli spazi di occupazione dei bar, tavoli e ombrelloni, rispettando le caratteristiche artistiche, paesaggistiche e architettoniche del capoluogo campano.

Altresì, l’Unesco sosterrà parte delle spese per l’innovativa riqualificazione del suolo pubblico, mettendo a disposizione 500.000 euro. La Sopritendenza, invece, coordinerà, con il Comune e la Federico II, il lavoro di gruppo, per la ridefinizione delle aree e degli arredi. Infine, il Comune renderà attiva la cartografia del Centro Storico, attraverso il proprio sistema informatico e, ancora, valuterà la conformità delle richieste degli operatori alle regole stabilite.

Ma, non solo, il Comune s’incaricherà di scontare i ristoranti, che si adatteranno ai piani urbanistici per l’occupazione del suolo Pubblico comunale, per compensare le spese delle suddette attività sostenute.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più