Al San Giovanni Bosco mancano i medici: arrivano le forze dell’ordine

L’ospedale di San Giovanni Bosco, a Napoli, già messo in risalto dalla cronaca in merito all’invasione di formiche, è ancora al centro dell’attenzione. Questa volta mancano i chirurghi al pronto soccorso e i medici chiamano le forze dell’ordine. 

Lunedì scorso, in tarda serata, al San Giovanni Bosco erano presenti un gran numero di pazienti traumatizzati e mancavano i due chirurghi che affiancano normalmente i due medici internisti. L’equipe di sanitari ha comunicato il problema al 113, denunciando l’accaduto. Nessun chirurgo, ad orario di smonto del pomeriggio, era presente per dare il cambio ai colleghi. Alle ore 20.00 i medici hanno fronteggiato il sovraffollamento che, come riportato, aumentava sempre di più. La gestione delle visite e dei pazienti traumatizzati è diventata una vera complicazione e l’unica soluzione è stata quella di chiedere aiuto alla polizia di Stato.

La polizia, giunta con una volante al presidio in Via Briganti, ha da subito constatato la gravità della situazione: sovraffollamento dei reparti e l’assenza dei chirurghi. L’emergenza è stata fermata attraverso il trasferimento di un camice in bianco del reparto di chirurgia, almeno per quella notte. Il problema, però, sembra non risolto.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più