Via Aniello Falcone nel caos: vogliono entrare in un parco privato, picchiano il custode

FalconeNapoli – Con la chiusura delle scuole, la zona di Via Aniello Falcone sprofonda sempre più nel caos. Questa notte è stato picchiato il custode di un parco.

La zona è una delle più frequentate di Napoli, siamo a due passi dal centro del Vomero, comodissimo da raggiungere e forse per questo motivo diventato punto di incontro dei più giovani. Questi però sono sempre più fuori controllo. Tutti i week-end i genitori del quartiere mandano i propri figli a dormire da parenti. Il caos è totale, rumori, urla, schiamazzi dei tanti presenti.

Questa notte si sono superati, dopo aver disturbato il traffico camminando tra le macchine, una decina di ragazzi ha poi picchiato il custode di un condominio perché volevano entrare all’interno del parco.

La situazione è ingestibile, anche l’assessore Borrelli sta portando avanti la sua battaglia da tempo contro questa altra grande inciviltà. Tutto questo, nonostante lo scorso anno, grazie ad un presidio dei residenti, si fosse riusciti ad ottenere una situazione di tranquillità.

Questo è ciò che si augura anche Mauro Boccassini, presidente del comitato Aniello Falcone. Spaventato dal mix che potrebbe creare l’estate di caldo e schiamazzi, la paura di regalargli notti insonni è deciso di nuovo a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine, e se necessario un nuovo presidio.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più