Napoli, colpo al clan Di Lauro: i nomi dei 13 arrestati

In cella, questa volta, non ci sono finiti solo i capi del gruppo storico della camorra di Secondigliano, ma anche tutti i killer e i fiancheggiatori che appartenevano alla sua rete. La famosa fazione della criminalità organizzata avevano creato, altresì, anche un network in grado di riciclare proventi dal denaro sporco, droga ed estorsioni, assicurando entrate ai capi del gruppo camorristico.

Altresì, tra i reati figurano anche la creazione di una rete in grado di rendere sicura per quasi quindici anni la latitanza di Marco Lauro. Attraverso il compimento di questi crimini, oggi, in carcere ci sono Marco Di Lauro, già detenuto e al 41 bis, regime di carcere duro. Ma, con il latitante, quarto figlio del boss Paolo Di Lauro, in arresto anche Salvatore Di Lauro, Salvatore Tamburrino, Vincenzo Gatta, Antonio Silvestro, Vincenzo Flaminio.  E ancora, Antonio Montanino, scarcercato di recente dal Riesame, Aldo Salvatore.

Nell’agguato ai danni di Pasquale Spinelli sono stati feriti Gaetano Todisco, Ciro Silvestro e Gennaro Siviero. Altresì, ordine di custodia cautelare a carico di Antonio Mennetta, boss della Vinella grassi, già detenuto in precedenza. E in arresto, ancora, Roberto Manganiello, Giuseppe Gervasio e Francesco Barone. Altresì, in manette anche Antonio Puzone, per concorso esterno al clan Di Lauro.

Potrebbe anche interessarti