De Magistris risponde a De Luca: “Universiadi merito della Regione? No, è di Napoli”

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris in conferenza stampa spiega il perché della sua mancata presenza alla conferenza stampa di presentazione delle Universiadi tenutasi ieri presso la Mostra d’Oltremare.

Già da tempo sembrerebbe essere in corso una disputa tra il sindaco di Napoli e il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca: il primo rivendica l’importanza della città di Napoli e i miglioramenti ad essa apportati per ospitare le Universiadi mentre il secondo rivendica l’impegno economico esclusivo della Regione del progetto.

L’assenza del sindaco alla conferenza stampa trova giustificazione nella “inaccettabile azione di censura nel non prevedere l’intervento di saluto della città”: parliamo della città di Napoli e dei suoi cittadini senza la quale, secondo de Magistris, le Universiadi non sarebbero mai approdate in Campania.

Si è parlato dei manifesti affissi dalla Regione per annunciare i finanziamenti all’evento, della rivalutazione dei centri sportivi, degli stadi e di tutti i locali che saranno utilizzati per le Universiadi, di trasporti, di meriti della città.

A proposito di ciò, durante la conferenza si è parlato dell’iter affrontato per portare le Universiadi a Napoli: un percorso lungo e tortuoso lungo la quale l’amministrazione ha incontrato tanti ostacoli e poca fiducia.

Una delle faccende calde è quella del guasto alla metropolitana di questi giorni che, assicura il sindaco, è iniziato dopo che il Comune e chi di dovere hanno annunciato i prolungamenti sulla tratta. A proposito di ciò è “pronto un esposto alla magistratura”.

Inoltre, de Magistris parla della rivalutazione di molti locali ad uso sportivo di Napoli e provincia e delle strutture che, purtroppo, non hanno ricevuto il tempo necessario: si parla dello Stadio Collana ma anche di quello che viene ormai definito “il fiore all’occhiello di Napoli”, il rinnovato Stadio San Paolo.

Nonostante tutti i punti controversi affrontati durante la conferenza stampa di oggi, de Magistris ha dichiarato che, alla cerimonia di apertura delle Universiadi, stringerà certamente la mano a tutti i presenti concludendo così la conferenza stampa col sorriso.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più