Massimo, ti ricordo ancora

Massimo Troisi

Sono passati vent’anni ma è come se fosse ieri. Ma non bastano solo le commemorazioni, il nome ad una piazza, la commozione degli amici per rendere omaggio ad una persona che ci manca ancora così tanto, come se fosse un padre, un fratello o un amico, di quelli veri, puri e timidi che ha lasciato nei suoi film, nelle sue uniche espressioni e nel suo “amore per l’amore” la vera immagine del popolo napoletano.

Nasce a San giorgio a Cremano ma i suoi film fanno il giro del mondo. Il suo viaggio inizia nel 1981 con “Ricomincio da tre”…e il resto lo conoscete, e se ancora non vi è chiaro chi fosse e cosa ha fatto Massimo Troisi, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli ha organizzato il 10 giugno presso il Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore una manifestazione scenica e museale che riprodurrà foto tratte dai set dei suoi film, scene di vita quotidiana, la proiezione di alcune parti del documentario “Non ci resta che Massimo”  andato in onda su Rai Due.

Massimo troisi, San domenico maggioreDalle 20 alle 24, Rosaria Troisi, Giorgio Verdelli, Enzo de Caro , Lello Esposito, la musica di James Senese e Gragnaniello, Maurizio De Giovanni e Gaetano Daniele, produttore  e suo grande amico per raccontarvi ancora una volta di Massimo.

La serata si concluderà con la proiezione di “Non ci resta che piangere”.

Saie quanno se chiagne? Quanno se conosce o ben e nun se po avè.

Ciao Massimo.

 

[mappress mapid=”92″]


Potrebbe anche interessarti