Emergenza rifiuti: cittadini affiggono cartello per richiamare la zona alla civiltà

Emergenza rifiuti
foto di Stefano Colasurdo

Napoli – A distanza di settimane l’emergenza rifiuti nei Quartieri Spagnoli non cessa a placarsi. I residenti si appellano al buon senso ed esortano gli incivili a non gettare rifiuti dove non ci sono cassonetti.

Da alcuni giorni a via Pasquale Scura, all’interno dei Quartieri Spagnoli, è sorto un cartello affisso nel luogo dove mesi fa c’erano alcuni cassonetti. Le persone però abituate a gettare lì la loro immondizia non si rendono conto che quei cassonetti sono stati sostituiti dagli appositi contenitori per la raccolta differenziata.

Avevamo già parlato di questo problema. I vecchi cassonetti sono stati rimpiazzati da contenitori per la differenziata in ogni palazzo. Il problema è però che questi cassonetti sono numericamente pochi. Alcuni palazzi di 60 famiglie infatti collocano fino all’orlo, ed anche all’esterno, la loro immondizia. Due bidoni non possono contenere i rifiuti di 60 famiglie. Ecco perché gli abitanti sono costretti a liberarsi di queste fetide buste nel luogo dove una volta c’erano quei vecchi contenitori.

In prossimità di quei vecchi cassonetti ora non c’è nulla, c’è solo spazzatura che si accumula regolarmente. Per questo motivo che i residenti più civili hanno affisso un cartello scritto a penna esortando i loro concittadini.

Napoletano incivile, cambia la testa” queste sono le parole affisse sul cartello per scongiurare l’emergenza rifiuti. Non solo si cerca di combattere il fenomeno ma si cerca di evitare anche le multe e il posizionamento delle telecamere di sicurezza nella zona.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più