Napoli, la polizia salva un cucciolo: veniva usato per elemosinare

cucciolo

Napoli Cucciolo nato da meno di 60 giorni era utilizzato per accattonaggio. Quando gli agenti di polizia hanno notato il fatto è scattata la fuga lasciando lì il cagnolino.

Sono stati gli Agenti della Polizia Municipale Tutela Ambientale a notare due soggetti che utilizzavano un cucciolo per l’accattonaggio. I due costringevano il piccolo a stare fermo in un posto e lontano dalla madre. In questo modo premevano sulla sensibilità dei passanti.

Le due persone alla vista degli Agenti si sono date alla fuga, lasciando il cucciolo sul posto unitamente ad una cassetta di plastica che serviva da sedia e un bicchiere per l’elemosina. Non è il primo caso in cui dei senzatetto fanno affidamento sugli animali per elemosinare qualche spicciolo. Questo caso è però molto grave perché il cucciolo è stato allontanato dalla propria madre.

Una volta recuperato il cucciolo, è stato trasportato nella sede dell’ASL Veterinaria Napoli 1 Centro ed affidato alle verifiche dei medici. Da alcuni controlli è risultato che il cane non è iscritto all’anagrafe canina e privo di microchip e vaccinazioni.

A breve effettuerà quindi tutte le dovute vaccinazioni e gli verrà inserito il microchip come da prassi. Dopodiché il cagnolino, che non ha ancora un nome, verrà inserito nella lista per l’adozione.

Potrebbe anche interessarti