Video. Bambini non hanno spazi per giocare: la Galleria Umberto diventa il loro campo

Galleria UmbertoNapoli– La Galleria Umberto I si trasforma sempre più spesso in un campo da calcio. Molti sono i ragazzini che si recano lì con tanto di completino della squadra del cuore, ed un pallone.

L’ultimo episodio risale a ieri sera, queste partite di calcio si svolgono con una certa regolarità. Sono mesi infatti che va avanti questa situazione e non solo. La Galleria di notte si trasforma in campo da gioco sia di calcio che di gare con i motorini. Tutto ciò che si trova all’interno viene danneggiato, le pallonate rompono le vetrine. Si sta vivendo una situazione assurda che non si riesce a placare. La Galleria è una delle caratteristiche della città con tutta la sua arte e cultura, ed è un peccato vederla in questo stato.

Se però da un lato dobbiamo assolutamente dichiarare intollerabili questi comportamenti, dall’altro lato le autorità e le istituzioni devono cercare anche di regalare spazi per lo sfogo di tutti questi ragazzi. Tutta la situazione non è affatto semplice, perché la Galleria funge da valvola di sfogo, da deterrente. In tutti i quartieri spagnoli, oltre all’ex ospedale militare, di cui l’uso è molto ridotto, non ci sono altri spazi. I ragazzi si arrangiano come possono. Questo non giustifica il loro comportamento ma un sostegno da parte della città potrebbe favorire sia la città stessa che i ragazzini.

Anche Francesco Emilio Borrelli è intervenuto  sulla questione esprimendo alcune dichiarazioni sui suoi canali social. Queste le sue parole: “Da mesi continuiamo a ricevere decine di segnalazioni di cittadini esasperati dal degrado della Galleria Umberto durante le ore notturne. L’ultimo video che ci è stato inviato mostra una scena che oramai ha assunto contorni abituali: un gruppo di ragazzini che gioca a calcio nel bel mezzo della galleria. Il tutto avviene senza alcun tipo di controllo“.

“Danneggiamenti, roghi e marmi rotti non hanno cambiato nulla. Lo spazio è ancora ostaggio di teppisti e baby gang che continuano a farla da padroni. Ragazzini lasciati allo sbaraglio dalle famiglie, liberi di provocare danni. Quando non si gioca a calcio la galleria si trasforma in una pista per gli scooter. Il degrado strutturale è sotto gli occhi di tutti. La Galleria Umberto, in quanto a decoro, è lontana anni luce dagli spazi simili delle altre città italiane”.

Da tempo chiediamo di adottare soluzioni che permettano di preservare la Galleria da un processo di decadimento che sembra oramai irreversibile. L’unica soluzione percorribile, a nostro avviso, è l’installazione di cancelli che permettano di chiudere la galleria durante le ore notturne, così da metterla in salvo dalle orde di incivili che la frequentano da una certa ora in poi”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più