Napoli, colpi di pistola contro la fondazione anticamorra visitata da Mattarella

fondazione famiglia di maria mattarellaSan Giovanni a Teduccio, colpi di pistola contro la sede della Fondazione Famiglia di Maria.

Sul portone di ingresso sarebbero due i fori lasciati dall’arma da fuoco. Non è la prima volta che in questa zona si registrano casi di violenza e criminalità. Già lo scorso 9 aprile, infatti, la presidentessa dell’associazione Anna Riccardi, in seguito all’assassinio davanti a suo nipote di Luigi Mignano, scrisse una lettera al Capo dello Stato Sergio Mattarella in cui chiedeva una maggiore presenza dello Stato nel rione Villa.

La signora Riccardi ebbe modo di ricevere una risposta al suo appello. Infatti il Capo dello Stato si recò proprio lì ad incontrare lei e tutte le mamme del quartiere, quasi come a dire loro di stare tranquille.

La fondazione, che offre tante attività di laboratorio ad oltre 150 ragazzi del quartiere, aveva già visto la presenza del presidente della camera Roberto Fico, che si era recato lì in visita.

Un luogo dove ogni giorno ci sono tanti bambini non può e non deve mai essere messo in pericolo.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più