Becchino canta mentre trasporta una bara: “Chiedo scusa, non si ripeterà mai più”

Sui social da qualche giorno sta circolando un video che ritrae un becchino che trasporta un defunto ed intanto canta a squarciagola una canzone neomelodica al volante del carro funebre.

Il video del becchino finisce subito in rete scatenando la furia dei partenopei. Nel filmato il becchino Salvatore detto ” ‘o cardillo” chiede addirittura di inquadrare “il nonno allegro” che è alle sue spalle, nella tomba.

Tanto imbarazzo e vergogna da parte di Salvatore che chiede pubblicamente scusa, ma anche da parte dell’Efi (eccellenza funeraria italiana) che definisce l’evento raccapricciante ed offensivo.

Salvatore Palumbo si scusa con chiunque incontri per strada. Il video gli ha sconvolto la vita e continua a ribadire che si è trattato di un grave errore.

Chiedo scusa a tutti perché quello che vedete nel video è una brutta scena. È qualcosa di veramente indegno che non si ripeterà mai più – dichiara l’uomo che ha chiesto pubblicamente scusa.

Poi afferma che il video è stato diffuso a sua insaputa ma che in ogni caso non ha voluto mancare di rispetto a nessuno dato che nella bara ancora non c’era la salma. Se ci fosse stato un defunto non avrebbe mai compiuto un simile gesto.

“Sono mortificato e non so più come dirlo. In queste ore sia io che la mia famiglia, siamo al centro di insulti e minacce che non ci fanno stare tranquilli. Posso assicurarvi che dietro di me non c’era ancora la salma e solo per questo mi sono permesso di scherzare. Certo, si tratta di una cosa orrenda che non pensavo prendesse questa piega. Ma non ho voluto insultare o mancare di rispetto a nessuno. Anche dai miei colleghi non mi aspettavo un trattamento simile”.

“Mi hanno tradito e sono addolorato anche per questo. Lo hanno diffuso a mia insaputa. Non lo avrei mai fatto se li dietro ci fosse stato un defunto. In tanti anni di lavoro non mi sono mai permesso di fare cose del genere, per il ruolo che rivesto e per il rispetto che ho per tutte le famiglie che soffrono. Adesso voglio solo cercare di superare questo momento perché sto vivendo un incubo. Un brutto sogno da cui spero di svegliarmi presto. Ma intanto continuerò a chiedere scusa a tutti quelli che si sono sentiti oltraggiati e derisi dal mio comportamento”.

Ecco il video dell’esibizione canora pubblicato su Facebook dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Potrebbe anche interessarti