Le mete preferite dagli italiani in autunno: Ischia al terzo posto, supera Firenze

IschiaL’estate è finita da un po’, ma questo non significa che lo siano anche le vacanze. Momondo.it, la piattaforma digitale per la ricerca di voli e hotel, ha stilato una classifica delle 15 destinazioni italiane più amate per le piccole fughe fuori stagione. E il podio della classifica ci riserva una piccola sorpresa: dopo Milano e Roma, le prime due città più visitate nei mesi autunnali, troviamo la nostra Ischia al terzo posto.

I vincitori dei primi due posti, in effetti, erano abbastanza prevedibili. Che tutti amassero Roma non è mai stato un segreto: in fondo, come sarebbe possibile non lasciarsi conquistare ogni volta dalla Città Eterna? C’è da dire, però, che quest’anno la capitale cede il primo posto alla vivace e attiva Milano.

La città lombarda è la meta ideale per i viaggiatori più glam, che non badano a spese per godersi la sua movida. E il terzo posto? Quello è occupato da una colorata isola vulcanica del Golfo di Napoli: Ischia. La nostra isola, dunque, non è solo una meta estiva per tanti turisti che accorrono a scoprire le sue sorgenti termali e il suo splendido mare. È anche la destinazione autunnale perfetta per una fuga all’insegna del relax.

Inoltre, stando ai dati momondo, quest’anno si registrerà un aumento di ricerche sulle mete domestiche più popolari e si spenderà ancora meno rispetto all’anno passato. Nonostante le mete sul podio presentino dei costi medi alquanto cari per un soggiorno, ben nove delle città in classifica segnalano una diminuzione dei prezzi medi a notte fino al 25%.

In questo contesto, non sorprende che per quest’autunno i nostri connazionali opteranno soprattutto per soggiorni medio brevi. Il 60% delle destinazioni in classifica registra, infatti, una diminuzione della durata del soggiorno, da una fino a cinque notti in meno rispetto al 2018.

A fronte di queste ultime notizie non proprio incoraggianti, trovare l’isola di Ischia al terzo posto ci fa pur sempre sperare in una ripresa sempre più forte del turismo in Campania, e in una rivalutazione delle nostre bellezze.

 

Potrebbe anche interessarti