Verdi fanno piantare un albero per il Friday For Future: sarà il primo di una lunga serie

Friday for futureNapoli– Oggi è la giornata del Friday For Future, la mobilitazione globale mossa da Greta Thunberg. Per l’occasione il Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli ha fatto trapiantare un albero nella villa comunale tramite una raccolta fondi organizzata da alcuni mesi.

Il mondo è sempre più inquinato. Dobbiamo mobilitarci tutti per ripristinare e risanare la terra da questa brutta febbre. Per farlo abbiamo bisogno di inquinare meno, rispettare le regole della raccolta differenziata e chi può, piantare qualche albero o qualche pianta.

Francesco Emilio Borrelli ha optato per quest’ultima strada partecipando a suo modo al Friday For Future. Vuole dare un segnale e ripartire dal verde della nostra città. Il suo albero infatti non potrà cambiare nulla o quasi, ma è il gesto ad avere una grandissima responsabilità.

Questo sarà solo il primo di una serie di alberi che verranno piantati lungo la città. Anche a piazza Garibaldi si sta lavorando per una strada alberata, anche se al momento ci sono ritardi nei lavori comunali.

Però la via è quella giusta. Una strada verde per curare il mondo dalla sua influenza. Il rispetto per l’ambiente significa rispettare noi stessi. Noi siamo ciò che mangiamo, e quello che troviamo sulle tavole non è nulla di buono. Rispettare l’ambiente significa quindi rispettare anche la propria persona.

Certo è che il cittadino medio non può far che altro che operare nel suo piccolo. Per grandi interventi servono le istituzioni e le autorità competenti. Questa è la critica che alcuni fanno sul profilo social di Borrelli, al post dell’albero piantato.
Perché non dovrebbero essere i cittadini ad effettuare una raccolta fondi per piantare un albero in una villa comunale.

Il cittadino è pronto a dare il suo contributo, ma le istituzioni devono cominciare a giocare sul serio. Se vogliamo salvare il pianeta la lotta deve essere una collaborazione tra istituzione e tutti i cittadini.

Potrebbe anche interessarti