Video. Napoli: rubano scooter mentre erano ripresi da una telecamera di sicurezza

furto motorino napoliNapoli– Delle telecamere di sorveglianza colgono in flagrante un gruppo di ladri intenti a rubare uno scooter a Materdei. A denunciarlo è il proprietario del motorino che ha controllato le telecamere condominiali.

Il fatto è avvenuto la notte tra martedì e mercoledì intorno alle ore 04:00. Dal video si evince come il trio di ladri abbia spezzato prima la catena del motorino, ha poi rotto lo sterzo e alzando la ruota anteriore lo ha trascinato lontano. Non è la prima volta che un furto avviene sotto l’occhio di una telecamera di sicurezza.

Tutto questo è accaduto in poco più di due minuti. Veloce, rapido e furtivo il trio invisibile. Non si possono notare i visi infatti perché erano coperti da caschi integrali. Sicuramente la polizia potrà fare di più. Dal video inoltre si vede anche una donna passare per la zona senza intervenire. Ma è impossibile biasimarla, non avrebbe potuto fare nulla contro tre uomini, in strada non c’era nessuno ed avrà sicuramente avuto timore di un qualsiasi gesto.

Purtroppo il furto di motorini è uno dei più redditizi per la criminalità. Questi scooter vengono riutilizzati per compiere atti criminali, attuare il famoso cavallo di ritorno o venderne i pezzi migliori.

Queste le parole di Francesco Emilio Borrelli intervenuto sulla questione:

Un cittadino ci ha inviato un video realizzato da un sistema di videosorveglianza nelle adiacenze del palazzo dove vive a Materdei. Si nota il furto del suo scooter, avvenuto nottetempo ad opera di due delinquenti che, dopo aver disattivato i dispositivi di bloccaggio, lo hanno portato via.

“Ancora una volta siamo costretti a ribadire che le strade di Napoli diventano terra di nessuno durante le ore notturne. I furti si susseguono senza soluzione di continuità. I malviventi escono in strada dopo la mezzanotte e fanno razzia senza troppi preoccupazioni di ruote delle automobili e scooter, creando ingenti danni dai cittadini.

“Occorre aumentare il personale delle forze dell’ordine in servizio sul territorio. Gli uomini e le donne che lavorano attualmente per tutelare la nostra sicurezza sono pochi e non riescono a fare fronte all’ondata delinquenziale che, oramai da mesi, sta investendo la città. Auspichiamo che il ministro dell’Interno Lamorgese mostri quell’attenzione nei confronti delle problematiche del nostro territorio che è mancata da parte del suo predecessore Salvini”.

Potrebbe anche interessarti