Loading...

Violentava e picchiava la compagna davanti al figlio: arrestato uomo a Giugliano

A Giugliano in Campania è stato arrestato un uomo che violentava e aggrediva la compagna sotto l’occhio del figlio di lei. Le violenze andavano avanti da circa un anno, ma solo ora la donna ha avuto il coraggio di denunciare il suo compagno.

Accadeva da più di un anno che la donna veniva picchiata violentemente e violentata dal suo compagno. Spesso tutto questo accadeva sotto lo sguardo del suo piccolo bambino di 6 anni che resterà traumatizzato a vita dalle scene a cui è stato costretto ad assistere.

Forse è stato proprio per suo figlio, o semplicemente perché non poteva più sopportare questi atti che la donna si è rivolta alla polizia. Non lo aveva mai fatto prima d’ora probabilmente per paura, come succede a tante altre donne nel nostro Paese. Però alla fine ha trovato il coraggio di denunziare tutto l’accaduto e l’intervento delle forze dell’ordine è stato immediato.

L’incubo però non è finito. Anche se hanno portato l’aggressore al carcere di Poggioreale infatti, le ripercussioni su mamma e figlio sono indelebili. Per questo motivo che ora entrambi sono sotto la cura e la supervisione di un equipe di psicologi presso un centro.

La violenza e l’abuso sulle donne è sempre un tema molto delicato. Alcuni studi affermano che 8 donne su 10 non denunciano ciò che gli accade. Questa mancata denunzia è spesso frutto della paura di ripercussioni e di esporsi troppo, o addirittura del giudizio delle persone che si hanno intorno.

Non è certo facile affrontare l’argomento ma la denuncia è una valida strada verso la libertà come nel caso di questa donna di Giugliano che è finalmente libera dalle grinfie di quest’uomo. La donna ha avuto molto coraggio e può servire da esempio per le tante ragazze che non hanno la forza di raccontare alle autorità, o almeno alla propria famiglia ed ai propri cari ciò che è accaduto.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più