Napoli. Porta la moglie all’Ospedale del Mare, poi prova ad aggredire i medici

Foto della pagina Facebook Nessuno tocchi Ippocrate

L’ennesima aggressione all’Ospedale del Mare. La scorsa notte uomo ha provato ad aggredire i medici di turno, danneggiando il pronto soccorso. L’episodio è stato raccolto dall’associazione Nessuno tocchi Ipocrate, che ha l’obiettivo proprio di dare voce a tutto il personale sanitario aggredito durante le sue funzioni.

L’uomo, arrivato al pronto soccorso intorno a mezzanotte, faceva strada a sua moglie che aveva lesioni al cuoio capelluto. L’uomo ha spiegato al personale dell’Ospedale del Mare che la donna era caduta dalle scale. Durante l’intervento di un infermiere che stava saturando la ferita della moglie, il marito ha cominciato a richiedere la valutazione dell’addome della donna, senza una ragione apparente.

Attraverso l’atteggiamento sospetto da parte del protagonista della vicenda, il personale ha iniziato a sospettare che la versione della caduta da parte dell’uomo fosse un falso. L’uomo, comprendendo ciò che supponevano i medici, cioè che la donna fosse vittima di violenze domestiche, ha provato a colpire i medici con un tavolo, accanendosi contro gli oggetti del pronto soccorso.

A seguito dell’aggressione all’Ospedale del Mare, i carabinieri hanno raccolto una denuncia per interruzione di pubblico servizio. L’associazione Nessuno tocchi Ippocrate spiega, attraverso un post sulla propria pagina Facebook, che questa è la novantunesima aggressione avvenuta durante il 2019.

Potrebbe anche interessarti