Terremoto in Albania, avvertito in Campania. In partenza da Napoli i primi soccorsi

terremoto albania
Foto: Tgr Rai Puglia, pagina Facebook

Un forte evento sismico di magnitudo 6.5 ha colpito la costa settentrionale dell’Albania, vicino Durazzo alle 2:54. La scossa di terremoto è stata avvertita anche in Campania intorno alle 3:54, in particolare a Napoli, Sorrento, Castellammare e Torre Annunziata.

Secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia italiano e del servizio geologico statunitense Usgs, il terremoto ha avuto il suo epicentro a circa 10 km di profondità tra le città di Shijak e Durazzo. A Tirana, polo industriale nonché capitale dell’Albania, la gente è corsa in strada in preda al panico. Case e palazzi, invece, sono crollati a Durazzo e Thunama ed ora molto persone si trovano sotto le macerie e il numero dei feriti è 150.

Oltre che in Campania, la scossa è stata avvertita anche in Puglia e Basilicata. L’Osservatorio vesuviano ha inoltre fornito i dati in tempo reale richiesti dai cittadini di Napoli e Torre Annunziata, spaventati che il movimento sismico fosse legato al Vesuvio e ai Campi Flegrei.

Da Napoli partono i primi soccorsi. I vigili del fuoco del capoluogo campano sono pronti ad aiutare i colleghi in Albania. Luigi Fucci, vigile del fuoco e consigliere comunale alla Terza Municipalità ha dichiarato che i “I vigili del fuoco di Napoli sono in partenza per aiutare i fratelli albanesi, in questo momento così drammatico”. Anche il Ministero degli Esteri ha attivato l’unità di crisi. Infatti, la vicenda è seguita da vicino, attraverso continui contatti con l’ambasciata italiana a Tirana, vista la forte presenza italiana, specialmente nel paese dell’Aquila Bicipite.

Sessanta è il numero di scosse avvertite in tutto il paese. Al momento si contano sei morti, ma nessuna notizia sul coinvolgimento di cittadini italiani.

Potrebbe anche interessarti